Epicuro fugge gli affanni della politica. La politica insegue Epicuro

By | August 4, 2018

Circa un mese fa è apparso sul blog di Beppe Grillo un video di Diego Fusaro che spiega in breve l’etica di Epicuro. Eccolo.

È sempre bello quando si parla di Epicuro e questa occasione non fa eccezione.

È interessante notare come sempre più politici chiamano a se la figura ed il pensiero di Epicuro quando il Maestro di Samo ha raccomandato ai suoi discepoli di star lontano dal carcere degli affanni della politica.

Ha iniziato due secoli fa il terzo presidente degli stati uniti Thomas Jefferson con una lettera che si apre con un bellissimo: “Anche io sono un epicureo” di cui ho personalmente curato la traduzione e la pubblicazione.
22 anni dopo Karl Marx si è laureato con una tesi di laurea dal titolo: Differenza tra le filosofie della natura di Democrito e di Epicuro, tradotto in italiano dallo stesso Diego Fusaro.
Nel 1943 è il repubblichino Goffredo Coppola, allora prorettore dell’Università di Bologna a dare alle stampa la sua “Vita di Epicuro“.
Oggi è il blog dove è nato il Movimento 5 Stelle (ma che non è più il suo organo ufficiale) a dare spazio ad Epicuro.

Da epicureo sono entusiasta dell’interesse e dell’apprezzamento che il Maestro sembra raccogliere ovunque. Sarei più soddisfatto se il suo insegnamento oltre ad essere apprezzato venisse anche messo in pratica. Compreso il suo “vivi nascosto“.